Hvsr

Obiettivo dell’indagine geofisica è quello di fornire informazioni e dati utili al progettista quali frequenze caratteristiche di risonanza di sito mediante lo spettro H/V.

Il metodo Nakamura (Nakamura, 1989, Quarterly Rep. RTRI Jpn. No. 30) è una tra le tecniche più utilizzate per lo studio della risposta sismica di un sito. Tale metodo consente di determinare la frequenza fondamentale di vibrazione del terreno (o frequenza di risonanza), f0, a partire da registrazioni di microtremore. Quest’ultimo si assume sia principalmente costituito da onde sismiche superficiali, in particolare da onde di Rayleigh.

Il contrasto d’impedenza sismica tra gli strati di terreno superficiali ed il substrato roccioso è la causa dell’amplificazione al sito. Specificamente, verificata l’ipotesi per cui la componente verticale del moto sia esente da effetti di amplificazione, la funzione di amplificazione è determinabile come il rapporto tra le componenti spettrali orizzontali (H) e quella verticale (V) di una stessa registrazione in superficie. Tale funzione è propriamente indicata come curva H/V (per questo spesso si parla di tecnica HVSR – Horizontal to Vertical Spectral Ratio technique) ed esprime la variazione dell’amplificazione del terreno in funzione della frequenza.

Le misure di microtremore ambientale sono effettuate utilizzando il sismografo digitale multicanale M.A.E. A 6000 S S3S2, alimentato da 1 batteria e collegato ad un sensore geofonico 3D di superficie con frequenza propria di 2 Hz.