Sondaggio geotecnico a distruzione di nucleo

REALIZZAZIONE FORO A DISTRUZIONE DI NUCLEO

Questo tipo di perforazione può essere eseguita per l’attraversamento di spessori di cui non interessi un’esatta conoscenza stratigrafica, per l’installazione di strumentazione geotecnica, per l’eventuale riperforazione o per l’esecuzione di prove in situ a determinate profondità.

Prelevando campioni del cutting estratto dal foro può essere ricostruita una descrizione indicativa dei terreni attraversati.

Gli utensili utilizzati possono essere: triconi o scalpelli di vario tipo; martello rotopercussore;  punte distruttrici con eliche.

Per eseguire il foro è spesso necessario utilizzare fluidi di circolazione (acqua, fango o aria compressa) che vengono immessi nel foro in circolazione diretta, attraverso la batteria di aste, o in circolazione inversa, lungo le pareti del foro stesso.

Il foro sarà sostenuto, a seconda delle esigenze, da tubo di rivestimento, da fluidi di circolazione o tramite la cementazione del foro stesso.